Flebologia

Conoscenza, diagnosi e cura delle malattie delle vene

Flebologia

Visita flebologica

Le vene varicose rappresentano una condizione patologica molto comune, che arriva a colpire fino ad una persona su due oltre i cinquant’anni di età e, più in generale, circa il 15% degli uomini ed il 25% delle donne.

La loro comparsa è favorita dalla presenza di vari fattori di rischio, fra i quali ricordiamo la familiarità, il sesso femminile, il tipo di attività lavorativa e le gravidanze. I sintomi tendono a peggiorare con il passare del tempo e nei mesi caldi perché le vene tendono a dilatarsi di più, mentre durante il periodo invernale il problema si ridimensiona. Il riposo con le gambe sollevate tende ad alleviarli.

Qualsiasi terapia deve essere sempre preceduta da una visita flebologica.

I sintomi della malattia venosa cronica sono:

  • Teleangectasie e venulectasie (capillari)
  • Varici visibili e palpabili
  • Pesantezza e stanchezza degli arti inferiori
  • Crampi notturni
  • Prurito e/o dolore
  • Dolore
  • Pigmentazioni cutanee
  • Gonfiore alle caviglie

T.R.A.P. – Fleboterapia Rigenerativa Ambulatoria Tridimensionale

La fleboterapia rigenerativa tridimensionale ambulatoriale, T.R.A.P, è una metodica iniettiva che non occlude le vene ma che agisce sulle pareti dei vasi del circolo perforante e superficiale ripristinando e rigenerando la struttura vasale che si era danneggiata e/o deteriorata.

Questa nuova metodica cura l’insufficienza venosa.

La cura del circolo perforante fa sparire alla vista tutti i vasi superficiali e le teleangectasie (capillari); il risultato è permanente nel tempo e il trattamento è senza complicanze. La T.R.A.P. è l’unica vera cura dell’insufficienza venosa in quanto tratta la causa della patologia (insufficienza delle perforanti e loro meiopragia) e non solo l’effetto, come invece fanno le tecniche tradizionali (fleboctomia, scleroterapia, obliterativa e safenectomia). Il nuovo concetto di cura del circolo è reso possibile dall’utilizzo di una soluzione rigenerativa.